Iva Zanicchi, la verità

Il weekend dell’Epifania è stato segnato dalla diffusione virale sul web e sui social network di un frammento di Carramba che fortuna del 2001 in cui Iva Zanicchi si “cala le braghe”. In posizione record tra gli hashtag il filmato nasconde un’altra verità, chiarita dalla Zanicchi in un’intervista al quotidiano Libero:

Un impresario con cui avevo lavorato in Argentina, un certo Marone, ha bussato al mio camerino e mi ha presentato un illusionista spagnolo di cui non ricordo il nome. Lui era con noi a Carramba quel giorno e io, per fargli fare bella figura, ho finto di andare in trance e di essere ipnotizzata. Sono fatta così: quando si può dare una mano a qualcuno, non mi tiro indietro. Poi conoscevo il manager e mi sembrava un gesto carino: non mi costava niente! Anche la Carrà sapeva che avrei finto ed era d’accordo. Era tutto preparato a tavolino: quella della pipì è stata una mia trovata, per fare scena .

E questo tipo di collaborazione amichevole avrebbe dei precedenti per Iva Zanicchi:

Quella non è stata la sola volta in cui ho finto per aiutare degli illusionisti in tv: con Giucas Casella, per esempio, mi è capitato diverse volte. Ora mi dispiace rivelare questa cosa, ma sono molto arrabbiata. A causa del frammento di Carramba che è saltato fuori all’improvviso, sono stata presa in giro su internet, anche con espressioni volgari.

Insomma, l’ennesima bufala colossale da social network che ha come protagonista un popolare personaggio Tv. Iva Zanicchi, pronta a chiarire la faccenda, tutto sommato ha preso bene il fatto, pur lamentando quest’ondata di popolarità negativa:

Si vede che c’è gente che ha tempo libero da vendere. Quello che, però, mi dà fastidio è che ci si sguazzi, inventando notizie e affermando delle oscenità. Secondo qualcuno, in quel video io starei addirittura facendo la cacca, si rende conto? La gente non sa proprio più come impegnare il proprio tempo.