Celentano: Iva Zanicchi “La beneficenza non si dice. A me neanche i soldi per l’aereo”

(IRIS) ROMA 1 FEB – ”All’inizio Celentano non pensava di fare beneficenza, ha trattato il compenso. Poi è venuta fuori la polemica e quindi è stato costretto a dare il suo compenso in beneficenza. Ma come diceva la mia mamma ‘la beneficenza si fa ma non si dice ’. Un milione di euro darlo tutto in beneficenza no, buona parte si, poi se devi fare un gesto eclatante perchè tutti ti guardino ne dai anche due.” Lo ha dichiarato alla Zanzara su Radio 24 l’eurodeputato del Pdl Iva Zanicchi. “Le polemiche c’erano, come l’anno scorso quando Benigni ne ha presi anche di più. Celentano è diventato un santone ultimamente, un predicatore: la gente si incazza se prende i soldi per andare a Sanremo a fare il predicatore, quindi ha trovato questa soluzione. Se lo facesse Grillo andrebbe bene lo stesso, sono diventati dei capi partito. – continua la cantante – Una mia performance? Costa pochissimo, pago io per esibirmi, non mi paga più nessuno perchè sono una politica. Non mi danno un soldo in Rai. Quando vado a Domenica In ospite della Cuccarini, mi ha fatto cantare 5 canzoni, abbiamo parlato della mia vita artistica e della mia carriera, e non mi hanno dato i soldi neanche del biglietto aereo. Non ci vado più. “

0 thoughts on “Celentano: Iva Zanicchi “La beneficenza non si dice. A me neanche i soldi per l’aereo”

  1. beh questa polemica fatta da te iva che sei un’icona della musica mi fa solo sorridere. una persona come te diretta come lo sono io non si sputtana con la politica ma continua nel suo mestiere che gia’ di per se e’ un privilegio la cantante. non fare ne la vittima ne la finta moralista hai il tuo stipendio da euriparlamentare quindi che vuoi di piu’….non mi sembra che sei salita agli onri della cronaca per qualche legge sana o altro di umanamente comprensibile. la tua e’ solo gelosia o invia perche’ vorresti essere intelligente e geniale quanto adriano. prendine atto sei nettamente inferiore….

  2. Perche’ non si dovrebbe dire quando si fa beneficenza? Con tutto il rispetto per la tua mamma e per i valori in cui credi, io penso che gli atti di altruismo siano uno dei migliori esempi di vita che possiamo dare a noi stessi e alle generazioni future.
    Questa cosa dello stare zitti quando si fa qualcosa per gli altri e’ sbagliata due volte.
    Soprattutto per il fatto che non c’e’ educazione migliore che quella che viene offerta con l’esempio. E poi perche’ ripiegare nel silenzio per la paura di essere strumentalizzati quando si fa beneficenza e’ da codardi. Se l’atto di altruismo e’ vero e sentito si deve andare oltre le strumentalizzazioni e le calunnie di chi e’ invidioso o non sa’, non puo’, non vuole comportarsi all’altezza del benefattore.
    Ma vado oltre, ed aggiungo che mi starebbe bene pure vedere beneficenza fatta per scopi autopromozionali o per egoistica autostima: meglio vedere esempi di egoismo che danno adito ad azioni socialmente positive piuttosto che le innumerevoli malefatte di chi ci governa……

  3. rispondo al sig.re Riccardo:
    non so niente di lei e della sua vita, ma mi permetto di dare un messaggio a tutti quanti che nesuno mai si ricorda che tutto cio che avviene è perchè dobbiamo in qualche modo capire una determinata situazione e puntare sempre accuse a tutti è di per se un giudicatore codardo,senza soffermarsi nemmeno un attimo a pensare che tipo di conseguenza può avere un messaggio detto in un certo modo.vi ringrazio per avere letto queste poche frasi magari senza senso…pensateci!!un abbraccio roby

  4. Ciao Paolo..Anche a me piacerebbe vedere Iva ospite al Festival….ma personalmente non ci spero neanche vista la direzione artistica di Morandi&company….Iva per l’ennesima volta paghera’ sulla pelle della propria carriera lo scotto di essersi esposta politicamente,in 1 schieramento di destra e non di sinistra.Ne sono convinto e sicuro,se Iva per ruffianeria si fosse spacciata di sinistra i critici l’avrebbero eletta icona rivoluzionaria,grande cantante,grande pensatrice,grande artista…E invece…una delle + grandi voci della nostra musica si ritrova parcheggiata come in una vecchia soffitta ad aspettare chissa’ che cosa..Sono avvilito.ciao a tutti.Emanuele

  5. Paolo non capisco cosa intendi dire…la mia e’ una critica al sistema dello spettacolo dove per un’idea politica vieni fatto fuori e non piu’ considerato.La mia non e’ di certo una critica a Iva,anzi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *