Iva Zanicchi: “La mia unica stonata? La politica”

La cantante ha appena pubblicato un nuovo album, “ In cerca di te” , («M ’è tornata la voglia di cantare»), e annuncia che non si ricandiderà al Parlamento europeo: «Mi hanno massacrata. Un anno fa avevo voglia di andarmene, ma ora che è in difficoltà non lascerei mai Berlusconi». « L ’amore con Fausto Pinna va benissimo. Ho l’ambizione di portare la mia vita in teatro»

AL link http://www.gossipday.it/iva-zanicchi-la-mia-unica-stonata-la-politica-14458.html potete leggere una lunga e bella intervista a Iva.

Buone feste con Iva

Canale5 ci regala una bellissima strenna natalizia…per tutte le feste di Natale possiamo rivedere ogni mattina alle 9.45 la bravissima Iva Zanicchi, una spanna sopra le altre (cit. Aldo Grasso), in “Caterina e le sue figlie”. Buona visione!

cate

ZANICCHI, BASTA POLITICA MEGLIO CANTARE

La popolare cantante ci ha aperto le porte di casa sua in occasione della pubblicazione del suo nuovo disco e parlando della sua esperienza come parlamentare europea ci ha detto: “Sono delusa. Non tradirò mai Berlusconi, ma in futuro potrei votare per Renzi”.

Leggi l’intervista a Famiglia Cristiana http://www.famigliacristiana.it/articolo/zanicchi-basta-politica-meglio-cantare.aspx

zanicchi2_877591

Nel salone di Diego Dalla Palma ospite Iva Zanicchi

  • zanicchiContinuano le puntate della terza serie di “Come si cambia-Celebrity” realizzata da Rete4e la Libero Produzioni TelevisiveDiego Dalla Palma, come ogni sabato, apre il suo salone ai telespettatori e ospita star dello spettacolo di ieri e di oggi.

    Il nuovo episodio andrà in onda quindi domani, Sabato 21 Dicembre, alle ore 15.30 suRete4.

    Le protagoniste della undicesima puntata, saranno Iva Zanicchi e Benedetta Barzini.
    Entrambe due artiste che hanno fatto la storia dello spettacolo in Italia.

L’europarlamentare Iva Zanicchi a Piacenza battezza la nuova Forza Italia

 Iva Zanicchi, cantante ma soprattutto europarlamentare, mattatrice alla prima cena della nuova Forza Italia piacentina, svoltasi ieri sera presso l’ agriturismo Corte del Gallo, a Bassano di Rivergaro. L’ aquila di Ligonchio ha parlato a braccio per circa un quarto d’ora ad una platea formata oltre che da alcuni amministratori locali come il sindaco di Caorso, Fabio Callori, e quello di Lugagnano, Jonathan Papamarenghi, anche dal Senatore Giampaolo Bettamio e dall’ On. Massimo Palmizio. Numerosi i simpatizzanti, circa 150, che hanno partecipato alla serata. La Zanicchi arriva a bordo di un calesse, sfidando il freddo, ma – sempre all’ addiaccio – ha modo di fermarsi con noi per qualche minuto, come potrete vedere nel video dell’ intervista. “La nuova Forza Italia a Piacenza – secondo la Zanicchi – avrà una risposta positiva. I piacentini sono lungimiranti e intelligenti e sanno dove andare. Io conosco le persone e noto che sono rimaste sempre le stesse: credono e hanno ancora fiducia in Berlusconi e vogliamo che lui sia ancora più forte dopo gli ultimi avvenimenti”. Nel corso della serata si era fatta strada una notizia secondo la quale il leader azzurro sarebbe intervenuto telefonicamente durante la cena e, anche se così poi non è stato, il convivio è stato sicuramente allietato dagli interventi che si sono via via susseguiti il più atteso dei quali è stato quello della Zanicchi che ha parlato della sua esperienza al Parlamento Europeo, e della sua “discesa in campo”, andando contro il parere di Berlusconi e scegliendo di fare, coscientemente, quello che lei definisce un “salto mortale triplo”. Del suo amico personale e leader di partito elogia la tenacia: “piuttosto che fare i servizi sociali lui va in galera, lui è fatto così e mi somiglia. Il futuro di Forza Italia non è facile ma noi abbiamo un faro che è Silvio Berlusconi” ma al tempo stesso ha parole durissime sui fuoriusciti che definisce “traditori” senza mezzi termini e strizza l’ occhio a Renzi: un giovane Berlusconi. La Zanicchi ha anche avuto modo di raccontare una barzelletta che Berlusconi narrò proprio la sera in cui il venne condannato. Un modo per affermare che “Silvio non ha mai perso il buonumore, nemmeno nei momenti più bui”.