Iva Zanicchi: “Lascio la politica, ho dato troppo senza ricevere nulla. Nel partito mi hanno boicottata in tutti i modi”

“Da questo momento non sono più una politica, ho già dato troppo senza ricevere nulla“. Questo il commento a caldo di Iva Zanicchi, dopo il risultato delle elezioni europee che non l’hanno riconfermata al Parlamento di Strasburgo. Una sconfitta che brucia all’aquila di Ligonchio che dice così addio all’impegno politico dopo aver ricoperto nel 2008-2009 il ruolo di eurodeputata di Forza Italia e dal 2009 al 2014 quello di europarlamentare per il Popolo della Libertà.

 

Strenua sostenitrice di Silvio Berlusconi, anche quest’anno la Zanicchi si è candidata nelle file del partito dell’ex premier, in corsa per ottenere per la seconda volta un seggio a Bruxelles, ma non ce l’ha fatta. Si dedicherà alla musica? “Magari mi darò all’ippica, ma non alla politica” ha spiegato, dicendo che l’ambiente è “una giungla dove i nemici veri sono quelli che hai in casa”. Nel partito “i big non sanno comunicare, tranne Berlusconi. Ed è un male, non sono incisivi” ha spiegato all’Ansa.

“Mi hanno boicottata in tutti i modi, i compagni di partito buttavano i miei santini nella spazzatura, ma posso capire, si è in competizione. Trovo comunque che la campagna elettorale sia stata sbagliata” racconta amareggiata. “Un accostamento ad una delle mie canzoni? Penso che sia perfetta ‘Fiume amaro’, un successo da un milione di dischi. Ecco, il risultato di Forza Italia è un grande fiume amaro, speriamo che gli serva da lezione; ma nessuna critica a Silvio Berlusconi, gli voglio troppo bene e so che lui è soddisfatto di me”.Poi sul futuro di Forza Italia: “Marina non è la persona giusta per sostituire Silvio Berlusconi. Penso che lui non voglia coinvolgere i figli in un’avventura tanto difficile”, ha spiegato, “non ci credo. Marina è una persona valida, molto umana e molto brava. Io se fossi il padre non la manderei in politica: deve trovare qualcuno fuori dalla famiglia”.

 

Elezioni europee

Presentate  le liste di Fi con la Zanicchi, Cecchi Paone, Mastella e Paolo Guzzanti

Silvio Berlusconi presenterà di persona le candidature di Fi mentre, da Strasburgo, arriva il definitivo “no” alla sua candidatura

17 aprile 2014Le annuncerà di persona e sarà la prima uscita pubblica di Silvio Berlusconi dopo l’affidamento ai servizi sociali. Sono le candidature di Forza Italia alle prossime europee. L’annuncio ufficiale ci sarà oggi ma già si conoscono molti nomi che saranno in lista. Ed intanto, proprio da Strasburgo, arriva il “no” alla richiesta presentata dall’avvocato Ana Palacio in nome di alcuni parlamentari Fi e di cittadini italiani per far sospendere immediatamente le pene accessorie che impediscono all’ex cavaliere di candidarsi alle europee.
Al Nord-Ovest, i un altro volto noto della tv italiana – e tra i fedelissimi di Berlusconi -, Iva Zanicchi.

(Fonte: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/ContentItem-6e58f4e0-4316-4a03-82cc-182d7d7cb65a.html#sthash.RswwyHHL.dpuf)

Iva Zanicchi “Silvio io ci sono” A Grillo “Come Bartali ma non vince”

In vista delle imminenti Elezioni Europee, scende in campo la celebre cantante e conduttrice televisiva Iva Zanicchi, noto esponente di Forza Italia ed Europarlamentare. Intervenuta alla trasmissione televisiva Agorà, la Zanicchi, da sempre grande sostenitrice di Silvio Berlusconi, annuncia il suo ritorno in tv. “Se c’è bisogno di parlare alla gente, andrò in televisione”.

“SILVIO, IO CI SONO” – Le Elezioni Europee sono alle porte, e c’è bisogno di tutti, soprattutto adesso che il caro leader Silvio Berlusconi dovrà recarsi a prestare assistenza agli anziani presso un centro di Cesano Boscone. “Silvio è il nostro leader”, dichiara la Zanicchi, “se c’è bisogno di fare campagna elettorale, posso andare io in tv”. L’Italia ama la cantante, ed è per questo motivo che la Zanicchi vuole tornare davanti alle telecamere: “Col mio aiuto, Forza Italia di colpo si rivitalizzerà, vedrete”. Un’amicizia lunghissima quella tra la presentatrice e l’ex Cavaliere, “ci conosciamo da molti anni, ho lavorato per venti anni nelle sue televisioni”.

iva-zanicchi-berlusconi

“SENTENZA INGIUSTA” – Secondo l’Europarlamentare, “Berlusconi non avrà problemi a prestare assistenza agli anziani poiché”, spiega, “lui è uno profondamente buono e umile, ed è abituato a frequentare quei centri come quello di Cesano Boscone”. Berlusconi, insomma, si recherà con molto piacere presso questo centro per anziani, anzi, sempre secondo la Zanicchi, “Silvio denuncerà anche eventuali problemi che purtroppo ci sono in questi centri”. Infine qualche parola su Beppe Grillo: “Mi sta molto simpatico ma”, precisa subito, “mi ricorda Gino Bartali quando a fine tappa si lamentava”. “Però”, spiega la Zanicchi, “Bartali si lamentava ma poi vinceva Giro d’Italia e Tour de France, mentre Grillo…”

Forza Italia in contropiede Vuole l’astro nascente di Cl. Confermata anche Iva Zanicchi

Un esponente di Comunione e liberazione, giovane e già ai vertici della Compagnia delle Opere di Lecco, Como e Sondrio.

Si chiama Dionigi Gianola, classe 1976, sposato con quattro figli, il politico cattolico che Forza Italia vorrebbe schierare nelle liste per le Europee nel Nord Ovest.
Capolista Giovanni Toti. In ticket con Toti c’è Licia Ronzulli, europarlamentare uscente. In corsa anche Lara Comi e Iva Zanicchi. Tutti candidati ufficialmente presentati a Milano, durante la convention di sabato scorso.

(Fonte: Il Giornale)

Europee, il Pd cerca il/la capolista. Fi invece cerca… la lista

Ultime ore per fare le liste delle Europee. E tutti i partiti si stanno muovendo. Il momento della verità per il collegio Nord Ovest, che comprende Lombardia, Piemonte e Liguria, sarà domani, almeno per quanto riguarda il Pd. Per quanto riguarda Forza Italia è tutto l’opposto. L’incertezza riguarda solo la lista, perché i capilista ci sono già. Nel collegio Nord Ovest saranno Giovanni Toti e Licia Ronzulli. I due, per l’alternanza di genere, si prevede che staccheranno nettamente tutti gli altri. In queste ore si stanno tenendo una serie di incontri con i vertici del partito per “blindare” le loro candidature. Stasera, invece, si dovrebbero trovare ad Arcore da Silvio Berlusconi, insieme a Toti, anche Mariastella Gelmini e Paolo Romani. Sul tavolo una lista che comprende ovviamente l’uscente Lara Comi. Ma anche Iva Zanicchi, che non vuole assolutamente rimanere a casa.

 

(Fonte: On line news)

Forza Italia riparte da Milano, oggi con Iva Zanicchi

 Forza Italia riparte da Milano». Aria di campagna elettorale nei due slogan lanciati da Mariastella Gelmini, coordinatrice regionale del partito.

E l’intenzione è proprio quella di aprire la mobilitazione per le Europee e le amministrative in Lombardia. Un appuntamento pubblico insieme con Giovanni Toti, consigliere di Berlusconi e capolista alle Europee nel Nordovest.
L’invito aperto a elettori e simpatizzanti è alle 14.30 di oggi al Centro Congressi della Provincia, in via Corridoni 16. È atteso un collegamento telefonico del leader di Forza Italia, nonostante il ricovero in ospedale. Lo annuncia la Gelmini: «Berlusconi ci ha sempre sorpreso, anche con una meniscopatìa ci aspettiamo una sua chiamata».
Ad animare il pomeriggio saranno Gelmini e Giovanni Toti, capolista di Forza Italia per la circoscrizione Nord-Ovest. Licia Ronzulli, portavoce di Forza Italia al Parlamento Europeo, presenterà la propria ricandidatura. Sul palco le eurodeputate Lara Comi e Iva Zanicchi, anche loro nuovamente in corsa per Strasburgo. E il candidato sindaco di Pavia, Alessandro Cattaneo.

Bruxelles, chi corre per le Europee

di Antonella Aldrighetti

Si vota il 25 maggio, ma ci sono solo pochi giorni ancora per conquistare un posto. Nomi più o meno eccellenti che si rincorrono, e la sorpresa è dietro l’angolo. Nel partito del cavaliere immancabile la candidatura di Giovanni Toti nel collegio del nord est. Al centro ritroviamo sempre nelle file di Forza Italia il veterano Antonio Tajani alle sua terza candidatura. A lui terrà compagnia Armando Cusani, presidente della provincia di Latina . Al sud svetta il nome di  Raffaele Fitto. Assieme a Fitto torna nelle liste per un seggio a Bruxelles niente poco di meno che Clemente Mastella, entrato da pochissimo nelle file degli Azzurri. Non mancherebbe anche una vecchia gloria romana dell’ex Msi poi del Pdl e ora FI, Domenico Gramazio. Confermate anche alcune tra le signore: Lara ComiLicia Ronzulli, Elisabetta Gardini. Immancabile Iva Zanicchi.

(Fonte: http://www.lanotiziagiornale.it/)

Zanicchi: “Mi ricandido alle Europee, anche se Berlusconi non vuole”

Iva Zanicchi è pronta a sfidare il parere Silvio Berlusconi e candidarsi di nuovo alle prossime elezioni Europee.

Lo dice lei stessa a Un giorno da Pecora su Radio2: “Sì, mi candido con Forza Italia, anche se tutti me lo sconsigliano io sono una testarda”, ha detto la europarlamentare eletta in quota Pdl.

L’ex conduttrice tv ora ha spiegato di aver chiesto consigli al Cav: “Mi mette in guardia, mi dice: chi te lo fa fare?. Lui mi dice, sarei felicissimo di candidarti, però gli spiace perché poi sono sotto tiro delle critiche”. “E suo marito cosa vorrebbe facesse?”, chiede il conduttore del programma. “Vorrebbe che rimanessi in casa a fare l’uncinetto e la maglia. Ma io sono una testarda”, replica lei.

(Fonte: Il Giornale)